TOSSINA BOTULINICA PDF  | Stampa |

Trattamento medico, atto ad appianare le rughe verticali dovute al movimento dei muscoli facciali, in particolare della fronte , tra le sopracciglia e dei lati degli occhi ( corrugatori della fronte e zampe di gallina). La soluzione è iniettata con ago sottilissimo nel muscolo, onde ridurre sino ad eliminare l’azione. Benefici visibili in 5/7 giorni. La tossina agisce bloccando gli impulsi nervosi diretta ai muscoli in cui viene iniettata prevenendo la contrazione della muscolatura e permettendo alle rughe di appianarsi.
Solitamente sarà più difficile corrugare i muscoli iniettati per 4/6 mesi.

USI MEDICI

Nel 1937 Alan B. Scott, oftalmologo del Smith-Kettlewell Institute, utilizzò la tossina botulinica A (BTX-A) in esperimenti sulle scimmie, e nel 1980 utilizzò il BTX-A per la prima volta negli esseri umani per il trattamento dello strabismo. La BTX-A venne approvata nel 1989 dalla Food and Drug Administration per il trattamento dello strabismo, blefarospasmo e spasmo emifacciale in pazienti con età maggiore di 12 anni. Nel 2002 giunse l'approvazione per l'uso in medicina estetica per il miglioramento temporaneo delle rughe di espressione fra le sopracciglia (linee glabellari). La tossina botulinica agisce inibendo la produzione del neurotrasmettitore acetilcolina: bloccandone il rilascio nei muscoli, non si manifestano rughe, spasmi o tic facciali.

La tossina botulinica B (BTX-B) è stata approvata nel 2000 dalla FDA per il trattamento della distonia cervicale.

Attualmente sono in valutazione altre possibili applicazioni mediche, come nel caso dell'emicrania, sintomi prostatici, asma, obesità e altre possibili indicazioni.